MONITORAGGIO ELETTROSMOG nel comprensorio dei Castelli Romani (PRIMA MAPPA)

L’ impegno è stato grande… non ce l’ abbiamo fatta a finire entro il 2016 il monitoraggio dei valori di ElettroSmog di tutti i comuni dei Castelli Romani, ma possiamo dire di aver aggiunto altri 7 comuni alle mappe di esposizione. CI MANCANO NEMI E LANUVIO, oltre ad eventuali misure puntuali, che verranno richieste/segnalate dai residenti dei singoli comuni (siamo in attesa di segnalazioni).

-|QUI E’ POSSIBILE SCARICARE LA RELAZIONE CUMULATIVA SULLE MISURE EFFETTUATE IN QUESTA CAMPAGNA 2016|-

Nonostante queste due piccole mancanze possiamo stilare una prima mappa di esposizione, che da sempre è stato il nostro scopo principale. Tramite mappe di questo tipo è possibile identificare delle criticità e quindi delle azioni atte alla mitigazione dei maggiori problem di esposizione riscontrati per la popolazione.
Si tratta comunque di mappe MAI DEFINITIVE: potremmo definirle “ADATTATIVE”, nel senso, che verranno aggiornate man mano che le misure risulteranno più precise e capillari.

 

Ci aggiorneremo nei primissimi mesi del 2017, nel frattempo UNA SOLA CONSIDERAZIONE CHE DOVRA’ PASSARE COME SCELTA PROGRAMMATICA DI OGNI AMMINISTRAZIONE CASTELLANA: MONTE CAVO E PRATARENA non sono solo problemi dei comuni di Rocca di Papa e di Monte Compatri, ma sono delle immense fonti di inquinamento per TUTTI i paesi, che vi si affacciano direttamente (anche a svariati km di distanza quei due “mostri” si avvertono nel campo EM di fondo).
La scelta programmatica deve vertere verso il TOTALE SMANTELLAMENTO dei due siti ed una TOTALE DELOCALIZZAZIONE “fuori” dal comprensorio del parco regionale dei castelli romani.

Conferenze dei servizi… accordi sotto banco… condoni e legalizzazioni di tutto ciò, che DEVE essere abbattuto/smantellato/delocalizzato (anche a seguito di sentenze passate oramai in giudicato) non può essere tollerato da una cittadinanza, che sta subendo oramai da 30 anni gli effetti nefasti di queste installazioni per lo più abusive. Si tratta di un chiaro messaggio a chi pensa di effettuare delle transazioni con il supporto di enti sovra comunali sperando di accordarsi per il maggior guadagno con gestori e operatori privati.

RADIO E TELEVISIONI devono essere delocalizzate a Monte Gennaro / Monte Sterparo.

Vi auguriamo un 2017 PROFICUO e pieno di soddisfazioni, nella speranza che il nuovo anno porti all’ autocoscienza nella classe politica che solo con l’ azzeramento dei valori di elettrosmog si può realmente salvaguardare la salute della cittadinanza dei castelli.

Alleghiamo anche una sintetica galleria di immagini scattate durante queste campagne.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...