Il Comitato PRESENTA RICORSO…!

I_WANT_YOU_COMITATO_TUTELA_AMBIENTE

A TUTTI GLI ORGANI DI STAMPA

In data 29 aprile 2016 si è tenuto un partecipato incontro del Comitato di tutela dell’Ambiente in Monte Porzio Catone, nel corso del quale si è discusso della “Convenzione urbanistica di Piano di Lottizzazione in località Formello, definita in sede di accordo transattivo”, approvata dal Consiglio Comunale del Comune di Monte Porzio Catone con delibera di c.c. n. 5/2016.
All’incontro hanno preso parte gli Avvocati Giovanni Francesco Fidone e Maria Francesca Fera, di Fidone Studio Legale, i quali hanno già avuto modo di approfondire i molteplici aspetti legati ad una vicenda che si protrae da oltre 40 anni e che oggi rischia di conoscere un epilogo devastante per il territorio monteporziano.
Dall’esame dell’ampia documentazione fornita dal Comitato ai legali, è emerso che la delibera consiliare n. 5/2016 consentirà un imponente intervento edilizio, in una zona all’interno della quale è assolutamente impossibile qualsiasi forma di edificazione.
La natura dell’intervento edilizio previsto dalla convenzione consiste nella edificazione di 17.000,00 (diciassettemila) mc in aree attualmente ricadenti in parte in Zona F – “Aree servizi e attrezzature pubbliche di uso pubblico” Sottozona F3 “Verde pubblico attrezzato”, ed in parte in Zona E “Boscate ed agricole” Sottozona E1A “Boschiva montana di tipo A”.
E’ evidente che la lottizzazione in questione determinerebbe un radicale ed inaccettabile stravolgimento delle caratteristiche ambientali e geo-morfologiche dell’area.
In tale occasione vi è stato modo di confrontarsi in merito ai molteplici profili di illegittimità che hanno caratterizzato l’operato del Comune di Monte Porzio Catone, dettagliatamente esposti dagli Avvocati Fidone e Fera.

foto_avvocato

Alcuni soci e membri del comitato assieme agli avvocati Fera e Fidone che li seguiranno nell’ iter giudiziario.

Il Comitato ha evidente interesse ad evitare una irrimediabile alterazione del territorio, sotto il profilo della tutela del patrimonio ambientale, della tutela della salubrità dell’ambiente, considerato che l’intervento ricade in aree boscate, e della qualità della vita all’interno del Comune di Monte Porzio Catone.
Lo stravolgimento determinato all’intero assetto territoriale, derivante dall’intervento edilizio previsto, ricadente in gran parte in zona boschiva montana, provocherebbe evidenti danni sul piano della lesione della qualità ambientale e delle conseguenze prodotte sulla qualità della vita dei residenti, che il Comitato non può e non vuole accettare.
All’esito dell’incontro si è conferito incarico professionale di assistenza e consulenza agli Avvocati Fidone e Fera, al fine di promuovere ogni opportuna azione dinanzi al Tribunale Amministrativo Competente.
Presto aggiorneremo la cittadinanza sulle ulteriori iniziative che il Comitato porrà in essere al fine di salvaguardare, al massimo delle nostre possibilità, la terra che amiamo e nella quale abbiamo scelto di vivere.

Monte Porzio Catone, 2 maggio 2016.

COMUNICATO_STAMPA

COMITATO DI TUTELA E SALVAGUARDIA DELL’AMBIENTE IN MONTE PORZIO CATONE SENZA SCOPO DI LUCRO

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...