Toc toc COMUNE rispondi? domanda n.2

I_WANT_YOU_COMITATO_TUTELA_AMBIENTE

Le nostre domande sono ormai in dirittura d’ arrivo:  dopo attentissima lettura di tutta la documentazione, delle delibere e dei ricorsi fatti ed inoltrati nel corso di questi ultimi 40 anni, noi, comitato, abbiamo una SOLA ed ULTIMA domanda , che richiede una risposta celere, seria e convincente. Dopo di che, che ci si degni o meno di questa risposta, tireremo le dovute somme e, sopratutto, faremo tutti i passi necessari per impedire lo scempio di Colle Formello.

Prima di porgere questa domanda PERÒ vogliamo fare NOI la CRONISTORIA, che non sia uno spot pubblicitario prodotto ad uso e consumo delle scelte fatte da questa amministrazione (o le passate), come non è raro leggere sui social e/o su giornaletti locali.

La nostra interpretazione si basa su una serie di documenti che pubblichiamo TUTTI in calce, per trasparenza e per far luce oggi (e domani) sulle vere cause, che hanno portato a questo inammissibile scempio di speculazione edilizia nell’ area forse più protetta di tutto il Parco dei Castelli Romani (vedi immagine di seguito).

CRONOSTORIA1

Bisogna discernere e non parlare di una lunga vicenda durata 40 anni (e più) ma identificare un momento saliente per tutte queste questioni (di interesse privato), che si sono susseguite: dal 2008 in poi l’ area diventa boschiva e quindi totalmente inedificabile (indice di fabbricabilità 1/1000, che equivale ad 1mc ogni 1000mq di terreno). Da quel momento in poi l’ interesse da privato diventa pubblico! E qui entra in gioco il fatto che l’ UNICA licenza edilizia attualmente valida è la “1” quella del 19 settembre 2006, poiché anche la variante “2” del 2009 fa riferimento alla stessa licenza edilizia in quanto era materialmente impossibile creare una nuova licenza edilizia con i vincoli del PTP dal 2008 in poi. Detto questo la licenza del 2006 SAREBBE SCADUTA PROPRIO nel 2016 e questo avrebbe significato la FINE DEI GIOCHI… Fine dei giochi se non fosse intervenuto il comune con la “3”, che di fatto è una nuova convenzione edilizia in barba all’ attuale piano regolatore e piano paesistico nazionale. Un bel pastrocchio! Ed aggiungiamo che anche se si mette la dicitura “accordo transattivo” una nuova convenzione urbanistica non può esimersi dal rispettare le vigenti leggi dello stato italiano.

In figura è rappresentato il VERO excursus legale e la vera cronistoria della vicenda, che ha interessato il comune da una parte e, dall’ altra i proprietari Roncoroni/Ricci prima ed Euroimmobiliare2003 poi.

La cosa è alquanto allarmante poiché se la “3”, dovesse passare in giudicato, allora ci troveremmo con un ente locale (il Comune di Monte Porzio Catone), che ha deciso, in piena autonomia ed accordandosi con dei privati, di redigere EX-NOVO una convenzione edilizia senza rispettare il PTP, il Piano Territoriale Paesistico, che rappresenta la legge nazionale a cui tutti gli enti territoriali sottostanti DEVONO sottostare. Non solo quindi l’ illegalità e l’ illeggittimità TOTALE di questa nuova convenzione, ma, sopratutto il totale disprezzo delle più elementari norme di tutela ambientale, POICHÉ la zona ex-Roncoroni-Ricci/Colle Formello è forse la zona più tutelata di tutto il territorio dei castelli.

Permettere che si edifichi in questa zona (non una villetta ma 17000mc di cemento) significherebbe aprire una autostrada a tutti gli “amici” speculatori, i quali tentano ripetutamente da +/- 50 anni di insinuarsi nei gangli normativi per edificare nei punti più prestigiosi e belli del parco dei castelli romani.

Tutto questo, permettetecelo è grottesco!

La seguente immagine ci aiuta a capire cosa sarebbe successo in mancanza della “3”.CRONOSTORIA2Da questa immagine si evince in maniera molto chiara come, se il comune non si fosse accordato con la ditta costruttrice, in quella zona non si sarebbe potuto MAI più costruire! Anzi si sarebbe dovuto per forza ripristinare il bosco, visto che i nulla osta sono scaduti e che a settembre 2016 sarebbe scaduta l’ unica licenza edilizia attualmente in mano ai costruttori.

N.B.: quando scade il nulla osta per un vincolo ambientale non conta il fatto di aver già costruito un muretto (sradicando tra le altre cose un intero castagneto): bisogna fermare i lavori e richiedere un nuovo nulla osta. Lo stesso dicasi quando scade una licenza edilizia: se scade in corso d’opera le possibilità sono due: chiedere una proroga o richiedere una nuova licenza edilizia. Peccato che ora la legge vieti una licenza edilizia in una zona classificata come BOSCHIVA e di alto pregio paesaggistico ed ambientale.

Quindi a partire dal 18 settembre 2016 in quella area sarebbe dovuto partire l’ iter di ripristino del bosco che c’era prima…
N.B. anche in caso di esito favorevole per i costruttori da parte del consiglio di stato, il termine si sarebbe spostato di 1/2 anni.
Ovviamente quello che il comune ha fatto è andato ben oltre (le più rosee aspettative dei costruttori):

UNA “NUOVA CONVENZIONE” CON UNA SCADENZA DI 10 ANNI (febbraio 2026!)

Infine permetteteci di sottolineare che NESSUNA possbilità di risarcimento era ammissibile (come già sentenziato dal TAR), quindi barattare un bosco con un parcheggio per paura di incappare in un risarcimento danni è ancora più grottesco (grottesco²), sopratutto quando questo fatto viene tirato in ballo come motivazione principale, che ha portato il comune ad accordarsi con un privato per garantire in questo modo l’ interesse “pubblico”!

A questo punto il comitato non può che porre la sua ultima domanda agli amministratori locali:

PERCHÉ AVETE FATTO DI TUTTO PER ACCORDARVI  CON I COSTRUTTORI PERMETTENDO LORO DI EDIFICARE IN QUESTA AREA PROTETTA INVECE DI LASCIAR SCADERE TUTTO E RIPRISTINARE IL BOSCO?

 

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...