Cesano e Radio Vaticana e Leucemie Infantili… a cosa non dobbiamo andare incontro!

Ci troviamo a Monte Porzio Catone, ma la storia è sempre la stessa. Impariamo dal passato in posti come Cesano dove per anni, troppi anni, la gente non immaginava neanche di vivere in una zona altamente inquinata dalle emissioni radio. Proprio quella radio che portava la parola di Dio in tutto il mondo, qui a cesano portava direttamente nelle corsie di oncologia degli ospedali… tanti, troppi bambini.

cesano

L’ imponente complesso di antenne a Cesano

Non viviamo nell’ ignoranza, se notiamo una nuova antenna, andiamo a fare una misurazione. A cesano per più di 40 anni hanno convissuto con radiazioni ben superiori ai limiti di legge, nella tranquillità, nell’ ignoranza, la gente, i bambini si ammalavano.

 

Le antenne di Radio Vaticana sono lì all’incirca dagli anni Cinquanta. Ma è solo nel 1998 che nascono il Comitato Bambini senza onde e la sua battaglia contro l’inquinamento elettromagnetico. “Tutto è nato quando le famiglie della zona hanno cominciato a ritrovarsi nelle corsie di ospedale per combattere la stessa malattia. Una forma di leucemia infantile che si stava manifestando troppo frequentemente. Era ovvio che qualcosa non tornava”, ha raccontato il portavoce del Comitato Augusto Rossi, “nella sola scuola materna elementare di mia figlia c’erano tre bambini malati”. E così è iniziata la nostra lotta.“

Potrebbe interessarti: http://www.romatoday.it/cronaca/cesano-abbattimento-antenne-radio-vaticana-13-maggio-2014.html
Seguici su Facebook: http://www.facebook.com/pages/RomaToday/41916963809

Noi vi portiamo come esempio e memori della vostra battaglia e delle vostre vittorie cercheremo di stare al passo anche noi come comitato. La vostra vittoria di smantellamento di 4 antenne di radio vaticana è solo l’ inizio… continuate così!

cesano2

qui si vede una delle 4 antenne di radio vaticana abbattute a seguito della battaglia legale del comitato dittadino per i bambini di cesano. Battaglia legale che si è conclusa con una condanna penale dello stato del vaticano per omicidio colposo.


Un altro rischio molto importante e direttamente connesso allo sviluppo di leucemie nei bambini è la vicinanza alle linee elettriche ad alta tensione perché di fatto emettono campi magnetici potenti ed altamente variabili che interagiscono con il materiale biologico.

Nel 2014 è stato pubblicato uno studio del Childhood Cancer Research Group dell’Università di Oxford su 16.500 bambini britannici a cui è stata diagnosticata la leucemia tra il 1962 e il 2008. Tale analisi non ha rilevato un aumento del rischio di sviluppo della malattia per i bambini nati dopo il 1980 e che hanno abitato nei pressi delle linee elettriche ad alta tensione.

 

-Fonte ROMATODAY: link

-Riferimento normativo: Linee Guida Applicative del DM 381/98

“in corrispondenza di edifici adibiti a permanenze non inferiori a quattro ore” i limiti di cui all’art. 3 sono stati ulteriormente ridotti: indipendentemente dalla frequenza, a 6 V/m per il campo elettrico, a 0.016 A/m per il campo magnetico e, solo per le frequenze comprese tra 3 MHz e 300 GHz, a 0.1 W/m2 per la densità di potenza.

Questi limiti di legge considerano SOLO effetti termici sul materiale biologico, ma sono accertati studi di maggior portata su effetti genetici ed epigenetici connessi alle esposizioni ad onde elettromagnetiche, specialmente quelle pulsanti come WiFi.

L’attuale governo Italiano nell’ idea di pianificare il digital divide con la telefonia sta proponendo da un pò di tempo di alzare i limiti di legge per i campi elettromagnetici (link) da 6 a 60V/m, celandosi dietro la convinzione che intensità di campi maggiore permetterebbero un segnale migliore e quindi una riduzione dell’ esposizione del materiale biologico ai dispositivi mobili che si aggancerebbero più facilmente al segnale.

Annunci

Rispondi

Effettua il login con uno di questi metodi per inviare il tuo commento:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...